Borsa di studio “Ing. Stefano Gatti”


L’iniziativa  ha lo scopo di garantire il sostegno economico a ragazzi meritevoli di famiglie disagiate, che altrimenti non potrebbero mantenersi agli studi universitari.

Per i paesi dell’America Latina, l’innalzamento del livello culturale è forse l’unica possibilità di riscatto nel medio termine, ma pochissimi hanno i mezzi per frequentare l’Università.

L’obiettivo è quello di istituire un fondo per ogni singola borsa di studio che sia in grado di garantire per un arco di almeno 3 anni, il sostegno alle spese di mantenimento e frequenza (con 1500 eruo all’anno è possibile mantenere agli studi universitari uno studente/una studentessa in Guatemala o in Honduras).

Possono pervenirci proposte di istituzione di borse di studio da parte di gruppi o persone che intendano promuoverne una specifica, oppure è possibile contibuire singolarmente alle borse di studio promosse direttamente dal Gruppo Quetzal e di cui verrà data notizia in questa sezione del nostro sito.

Borsa di Studio Stefano Gatti


I colleghi del gruppo TXT e gli amici di Stefano Gatti, ad un anno dalla sua prematura scomparsa, aderiscono all’iniziativa «Borse di studio internazionali» del gruppo Quetzal promuovendo una borsa di studio a lui dedicata.

Stefano ha dedicato a TXT la maggior parte della sua vita professionale e in parecchi, in questi anni, hanno avuto modo di conoscerlo, di collaborare con lui e di stimarlo.

Stefano era uno «curioso», appassionato al sapere ed alla ricerca di un continuo aggiornamento culturale e professionale.

In questi anni Stefano ha testimoniato un modo di lavorare attento alla realtà quotidiana e nello stesso tempo aperto alle idee e alle sfide per affrontare le evoluzioni tecniche è di mercato.

Una borsa di studio a lui intitolata ci sembra un modo concreto ed in linea con la sua personalità per continuare a ricordarlo.

Come sostenere l’iniziativa


Per sostenere l’iniziativa Compila il modulo

 

I colleghi del gruppo TXT e gli amici di Stefano

© Copyright Gruppo Quetzal ONLUS - Theme by Pexeto