Richiesta di preghiera per l’Iraq

Accogliamo con commozione e profondo dolore la richiesta di preghiera da parte dei nostri fratelli cristiani in Iraq; i mostri dell’ISIS sono ormai arrivati e pronti a uccidere adulti e bambini. E’ questione di minuti o al massimo qualche ora.

Gruppo Quetzal 

 



Richiesta di preghiera / intercessione urgente da parte degli Oblati dell’Eucaristia che operano in Iraq. E’ in francese ma vi ho messo anche la traduzione con google translate ed il senso è, purtroppo, chiarissimo.

“Buongiorno la città di Qaraqosh (Iraq del Nord) è caduta.
È la città dove abbiamo anche la distribuzione del cibo.
L’ISIS avanza, “loro” decapitano i bambini in modo sistematico.
L’ISIS ha respinto i Peshmerga (forze curde)
e si trova ora a meno di 10 min
dal punto in cui il nostro team lavora per la sopravvivenza.
A migliaia sono fuggiti la scorsa notte da Erbil.
L’Onu ha evacuato il suo personale a Erbil.
Il nostro team è sempre lì e rimarrà lì.
La protezione per mezzo della preghiera ci è assolutamente necessaria.
Per favore pregate incessantemente per la liberazione
della gente del nord dell’Iraq dalla terribile avanzata-terrore
dell’ISIS e dei suoi estremisti,
che hanno come obiettivi
la conversione di massa o la morte per tutti i cristiani,
in questa regione in questo momento.
Vi esorto dunque: io mi sono impegnata seriamente
a non ignorare questa e-mail e a non eliminarla.
Inviatela ai vostri amici cristiani che conoscete,
Inviatela ai circoli di preghiera.
Inviatela ai vostri Pastori, Sacerdoti,
chiedete loro di pregare per questo durante le celebrazioni.
Per favore, assicurate questo tempo di preghiera speciale
per queste preoccupazioni di terrore.
E’ necessario che leviamo queste preghiere per i nostri fratelli cristiani.
Pregate, diffondete, quanto è possibile!!!”
Les religieuses du Bd Richelieu, Oblates de l’Eucharistie