Inaugurazione scuola Scuola “Mons. Gerardi” in Guatemala

Qualche giorno fa in Guatemala il famigerato generale Rioss Mont è stato condannato a qualche decina d’anni di carcere per genocidio. In tanti abbiamo esultato, credendo finalmente di vedere un vero segno di rinascita in questo Paese che tanto ha sofferto e soffre e che tanto amiamo per la sua meravigliosa, poverissima e dignitosa gente.

Ebbene, adesso vogliono mettere sotto processo la giudice che ha emesso la sentenza! Gli avvocati di Rioss Mont affermano che il documento “Guatemala nunca mas”, voluto e curato da Mons. Juan Josè Gerardi che per questo fu massacrato nel 1998, è privo di ogni valore e non ci sono prove che ne supportino i contenuti. Per chi conosce il documento, e conosce la storia del Guatemala, questa è una assurda e vergognosa menzogna. “Guatemala nunca mas” è una inattaccabile e coraggiosa raccolta di documenti, fatti, date e nomi, nonché di un elenco di migliaia e migliaia di vittime civili, povera gente massacrata dalle forze militari e paramilitari governate e assoldate dal potere politico, economico e militare che in Rioss Mont aveva il suo riferimento e il suo protettore quando non il mandante di ignobili violenze e sopraffazioni. Si tratta delle stesse persone e degli stessi gruppi che ancora oggi devastano il paese e portano morte autorizzando, per esempio, le miniere a cielo aperto nella zona di S Rafael, obbedendo ancora una volta a interessi stranieri privi di ogni scrupolo.

Mentre questi uomini senza pudore e senza coscienza, asserviti al solo dio del potere e del denaro, insultano e tentano di distruggere l’opera, il coraggio, l’onore e la fede cristiana di Mons. Gerardi, il Gruppo Quetzal ha costruito una piccola ma preziosa scuola nel dipartimento di Los Amates, in uno sperduto villaggio a nome Jubuquito, che a Mons. Gerardi è dedicata e ne porta orgogliosamente e devotamente il nome.

Alla gente di Jubuquito vada la nostra vicinanza, il nostro rispetto, la nostra stima e tutto il sostegno possibile, anche materiale, per aver accolto senza paura la nostra proposta di dedicare la scuola a Mons. Gerardi.

Non lasciamoli soli! Per amore della verità, per amore di chi soffre, per amore di Cristo.