Saluto di Paolo e Annamaria

Cari amici del Gruppo Quetzal,

non potendo oggi, domenica 20, essere presenti all’Assemblea del Gruppo, vogliamo mandare a tutti il nostro saluto ed il nostro ringraziamento per la partecipazione ed il sostegno.

Un saluto ed un sincero ringraziamento va anzitutto a Suor Teresa, a Nubia e a tutte le persone, Suore o laiche, che da anni “traducono in pratica” con una dura attività in Honduras, Guatemala, Albania le nostre “buone intenzioni”.

A noi tocca ascoltare richieste di aiuto, qualche volta veri e propri gridi d’allarme (vedi le notizie di questi giorni da Chapas), far conoscere le istanze di questo mondo così difficile e mettere mano al portafogli per raccogliere risorse. Non é una cosa facile, specialmente adesso che anche nei nostri paesi, nelle Città Italiane le situazioni di difficoltà e disagio aumentano.

Ma sono Teresa, Nubia, le suore de Cenacolo,  i  volontari in loco che si confrontano quotidianamente e concretamente con i bambini rimasti orfani, la fame di conoscenza, le richieste di un aiuto “adesso, subito”.  Ed allora é al loro sforzo che dobbiamo guardare come uno stimolo per il NOSTRO fare:  é al loro coraggio che dobbiamo attingere per aumentare il NOSTRO coraggio, la nostra capacità di andare avanti sempre di più e sempre meglio.

In chiusura, il saluto mio e di Annamaria è anche un Augurio a tutti noi per un nuovo anno ricco di progetti: progetti cui diamo fin d’ora, sia pure a distanza, la nostra convinta adesione.

Buon Anno a tutti

Paolo e AnnamariaGruppo Quetzal